ASSOCIATO DEL MESE: Franco CASSI.

FOTO EXTRA07092015

Franco Cassi nasce a Pisa il 5 dicembre 1949, sostiene gli esami per Aspirante Arbitro il 9 dicembre 1968 e viene nominato Arbitro effettivo dal 1 luglio 1969. Debutta in seconda categoria nella gara Pratese-Casalguidi il 23 marzo 1969.

3 febbraio 1974 Castelnuovo dei Tobbianesi - Borgo San lorenzo

Castelnuovo dei Tobbianesi – Borgo San lorenzo     3 febbraio 1974

Dalla stagione sportiva 1975/1976 viene immesso nel Ruolo degli Arbitri interregionali e debutta il 28 settembre nella gara Carbonia – Patrizia Living. Dopo solo due stagioni viene inserito nell’organico degli Arbitri che operano a disposizione della Commissione Arbitri presso la Lega Nazionale Semiprofessionisti C.A.S.P. e fa il suo esordio in categoria il 25 settembre nella gara Albenga – Arona. Dal 01 luglio 1979 viene messo a disposizione della Commissione Arbitri presso la Lega Nazionale Professionisti C.A.N. (A-B-C). L’esordio in C2 avviene il 30 settembre 1979 nella gara Avezzano – Cassino mentre l’esordio in C1 è datato 17 gennaio 1982 nella gara Triestina – Mantova.

Messina - Sorrento del 27 aprile 1980

Messina – Sorrento del 27 aprile 1980

 

5 dicembre 1982 Nocerina - Benevento

5 dicembre 1982 Nocerina – Benevento

Salernitana - Foggia con gli A.A: Ansaldo e Rovegno (Sez. Chiavari)

Salernitana – Foggia con gli A.A: Ansaldo e Rovegno (Sez. Chiavari)

Dall’esordio in C1 l’attività arbitrale di Franco è un continuo crescendo e costantemente impiegato a dirigere gare con coefficiente di difficoltà sempre maggiore. Dopo 63 gare di C2 e 46 di C1, arriva finalmente il debutto in Serie B nella gara Genoa – Campobasso viene altresì impiegato, come prassi di allora, nel ruolo di Assistente Arbitrale, coadiuva non solo il nostro Giancarlo Redini ma anche con Romeo Paparesta, Leni, Longhi, con l’ex Presidente A.I.A. Salvatore Lombardo e Mattei.

Perugia - Monza campionato di Serie B

Perugia – Monza campionato di Serie B

 

Nel ruolo di A.A. di Mattei nella gara Udinese - Avellino

Nel ruolo di A.A. di Mattei nella gara Udinese – Avellino

Al termine della stagione sportiva gli viene assegnato il premio sezionale “R. Massai” premio destinato all’Arbitro Effettivo che si è distinto nelle ultime stagioni sportive nell’attività tecnica, contribuendo alla valorizzazione della Sezione verso la quale ha espresso particolare dedizione.

Amichevole Fiorentina - Nazionale militare

Amichevole Fiorentina – Nazionale militare

Al termine della stagione sportiva 1985/86 viene dismesso dagli Arbitri a disposizione della C.A.N. e transita tra gli Arbitri fuori quadro, il 29 marzo 1987 supera brillantemente gli esami di abilitazione a Commissario Speciale e dalla stagione sportiva successiva inizia ad operare a disposizione della C.A.I. All’interno della Sezione dal 1 luglio 1988 fino al 30 giugno 1990 ricopre l’incarico di Consigliere Sezionale. Dopo un solo anno di permanenza alla C.A.I. prosegue l’attività di Commissario Speciale per la Commissione Arbitri presso la Lega Professionisti di Serie C (C.A.N. C) fino al 30 giugno 1990. Dal 1 luglio per dodici anni ricopre la carica di Rappresentante A.I.A. presso la Commissione Disciplinare della Lega Professionisti di Serie C.

FOTO EXTRA 407092015                             FOTO EXTRA 307092015

Nel febbraio del 2003 il Presidente della Lega Professionisti di Serie C in considerazione della pregressa attività di Rappresentante A.I.A. c/o la Commissione Disciplinare lo nomina Ispettore di Lega. Diventa Arbitro Benemerito dal 10 marzo 2003. Dal Presidente Fiaschi è chiamato a ricoprire la carica di Consigliere Sezionale dal 1 luglio 2004 per tutto il quadriennio della sua presidenza. Dal febbraio 2005 è nominato Segretario e Coordinatore della Rappresentativa Nazionale della Lega di Serie C ed inizia a seguire non solo in Italia ma anche all’estero la Nazionale di Calcio di Serie C come Team Manager e dirigente accompagnatore ufficiale. Alla conclusione della stagione sportiva 2005/2006 gli viene assegnato il premio sezionale “Ivo Pucciarelli”. Siamo particolarmente fieri dell’incarico che in seno alla F.I.G.C. ricopre Cassi, non solo per il prestigio suo personale ma anche perché è un’importante testimonianza su come in Sezione si formano Arbitri e dirigenti non solo idonei a ricoprire incarichi nell’A.I.A. ma anche al di fuori dell’ambiente arbitrale.

FOTO EXTRA 207092015 FOTO EXTRA 107092015