La cena dei Promossi 2014

Enrico IV disse che “Buona cucina e buon vino, sono il paradiso sulla terra”.

Non aveva tutti i torti: è proprio in questo modo che numerosissimi associati della “R. Gianni” di Pisa hanno aderito all’iniziativa, fortemente voluta ed organizzata dal presidente Carlo Fiaschi e dal Consiglio Direttivo Sezionale, volta a festeggiare i neo-promossi ai ruoli nazionali.

E’ in un’atmosfera di allegria, infatti, che Lunedì 21 Luglio u.s. tra gustoso cibo e ottimo vino si sono consumati nella sala parrocchiale della Chiesa di Barbaricina i festeggiamenti per gli Arbitri, Assistenti ed Osservatori, freschi di passaggio all’organico della categoria superiore.

Si tratta di un consueto appuntamento che si ripete ogni anno a cavallo tra il tramonto di una stagione sportiva e l’alba di quella che sta per cominciare.

Ad essere festeggiati sono stati Paolo Braccini (Osservatore CAN), Arcangelo Vingo (Assistente CAN PRO), Alberto Catastini (Arbitro CAN D), Marco Tedesco (Arbitro CAN D), Michele Chericoni (Osservatore CAN D), Maurizio Sisia (Osservatore CAN D), Giuseppe Vingo (Arbitro CAI), Giovanni De Santis (Osservatore CAI), Michele Pingitore (Osservatore CAI), Giovanni Gasparri (Arbitro CAN 5).

IMG-20140721-WA0000

Si tratta di un bel gruppo di Arbitri pisani che sono sì numerosi, ma sono solo parte della grande forza di una delle Sezioni giù gloriose d’Italia.

La sua forza non è solo tecnica, non si esprime solo sul terreno di gioco, non si esplica solo nei se pur importanti risultati sul finire delle stagioni sportive – proprio come questi -, ma anche nel senso di appartenenza ad un’associazione che è linfa vitale e colonna portante dell’intero sistema arbitrale.

Quest’anno però a prendere elogi non sono stati solo i festeggiati, ma anche soloro che sono stati in regia e dietro le quinte di questa grande festa: in primis il “cuoco” Alfredo Fiamingo, già proprietario e cuoco del Ristorante “Bagus Wine  Food” in Via dei Facchini, 13 a Pisa, che ha deliziato tutti con i suoi primi, secondi e dolce,

2014-07-21 22.42.16 2014-07-21 22.42.23

e che si è meritato appieno l’applauso spontaneo a metà serata che tutti i presenti con affetto gli hanno dedicato; non da meno Pino Staffa che con il suo vino ha dato un tocco di spensieratezza alla serata, così come tutti i ragazzi, ma soprattutto i consiglieri, che hanno contribuito grandemente ad organizzare e gestire questo evento tanto riuscito quanto coinvolgente.

Un “peggio per voi” va a coloro i quali – veramente pochissimi – si sono lasciati sfuggire questa serata culinaria a modicissimo prezzo e di grandissimo valore.

Stavolta il Consiglio Direttivo si è superato riuscendo nell’impresa di realizzare una cena di tanta qualità e quantità, così inversamente proporzionali al costo.

C’è nell’aria la sensazione che questo sia solo l’inizio della tendenza di questa stagione, e se il buongiorno si vede dal mattino…..

Arbitrare è anche questo: è più di un’attività, è più di un hobby, è più di una passione; arbitrare è una sana dipendenza, uno stile di vita, che forma ed educa con le sue regole, ma anche con le sue soddisfazioni e permette di entrare a far parte di una grande seconda famiglia.

Appuntamento quindi all’inizio dei campionati nazionali regionali e provinciali, durante i quali ci auspichiamo che i fischietti pisani possano dare segno ancora una volta del proprio valore.

CLICCA QUI PER VEDERE LE FOTO DELLA SERATA