RUBRICA: Associato del mese.

Gesualdo e Roberto

_MG_9826

Gesualdo Russo, Roberto Del Guerra, Matteo Trefoloni e Carlo Fiaschi.

Eccezionalmente gli associati del mese sono due per mettere in risalto, come il concetto di appartenenza ad una Sezione sia di vitale importanza per la vita sezionale e di esempio per tutti. Gesualdo e Roberto in questa stagione sportiva hanno festeggiato le “Nozze d’Oro” con l’AIA. Il CDS e tutta la Sezione per evidenziare il loro continuo e costante impegno hanno voluto festeggiare degnamente i due Associati durante la Serata di Gala del 12 giugno scorso, alla presenza del Presidente Trefoloni della CRA Toscana e di buona parte dei suoi componenti, della Delegazione pisana della F.I.G.C. guidata dal Delegato provinciale Maccheroni e di numerosi ospiti intervenuti alla festa sezionale. Il Presidente Carlo Fiaschi, come da tradizione, ha consegnato loro una targa ricordo per significare la gratitudine per quanto hanno fatto per la Sezione, ed una pergamena da parte del Presidente dell’A.I.A in ricordo di questi primi cinquant’anni insieme all’A.I.A.

Di seguito un breve profilo dei nostri due Arbitri benemeriti:

Roberto Del Guerra

del guerra

Roberto Del Guerra nasce a Fauglia (PI) il 30 Luglio 1943 e diventa Arbitro il 10 Gennaio 1965. Dopo un’intensa attività svolta in campo regionale, transita nel ruolo degli Arbitri Fuori Quadro il 1° Luglio 1972. Notevole e molto qualificata la sua attività di Osservatore, tanto che, nella stagione sportiva 1974/75, gli viene assegnato il Premio sezionale “Giovanni Giagnoni”. Ben presto viene proposto al C.R.A. Toscana, dove si mette in mostra per la diligenza, la puntualità e la precisione con le quali svolge la delicata funzione di Osservatore arbitrale, contribuendo alla valorizzazione di molti giovani.

Il 1° Luglio 1993 viene promosso alla C.A.I. e l’anno successivo alla C.A.N. – D. Una volta terminata l’attività a livello nazionale, ritorna a svolgere l’incarico in ambito regionale, con la stessa serietà, competenza e massima disponibilità. Non manca ancora oggi di mettere a disposizione la propria grande esperienza e di fornire preziosi consigli ai giovani colleghi in Sezione, soprattutto ai neo-immessi alle loro prime partite.

Assiduo frequentatore della vita sezionale, è Consigliere durante la stagione sportiva 1977/88 e Segretario nel 1994/95.

Semplicità e mitezza contraddistinguono, da sempre, il suo carattere; doti, queste, che, unitamente alle indubbie capacità tecniche, lo hanno fatto apprezzare ovunque si sia proposto, risultando un preciso punto di riferimento per i giovani colleghi.

 

Gesualdo Russo

_MG_9824                                                    Russo Gesualdo - OTR

Sono trascorsi ben cinquant’anni da quando il nostro associato Gesualdo (Aldo per gli amici) Russo ha fatto il suo ingresso all’interno della nostra Associazione: cinquant’anni di intensa e qualificata attività prima di Arbitro, poi di Osservatore e di Dirigente sezionale e nazionale.

Aldo nasce a Sassano (SA) il 23 Luglio 1945 (quest’anno festeggia, tra l’altro, anche il 70° compleanno) e diventa Arbitro nella stagione sportiva 1964/65 presso la Sezione di Battipaglia (SA). Subito dopo si trasferisce a Pisa per frequentare la Facoltà di Giurisprudenza della nostra Università, diventando, così, nostro Associato. Nella stagione sportiva 1966/67 è a disposizione della C.A.R. Toscana (come si chiamava a quel tempo) mentre nel 1974/75 viene promosso alla C.A.D. (Ruolo Interregionale) e, successivamente alla C.A.S.P. (Serie “D”) nel 1976/77.

Arbitro Fuori Quadro dalla stagione sportiva 1980/81, viene promosso come Osservatore alla C.A.N. – D (ruolo Scambi) nel 1990/91, alla C.A.N. – D nel 1993/94, alla C.A.N. – C nel 1997/98.

Intensa anche l’attività all’interno della Sezione:dal 1977 al 1879 è Presidente del Collegio dei Sindaci Revisori; Consigliere dal 1997/98 al 2005/06 e nel 2012/13.

Dalla stagione sportiva 2003/04 è Arbitro Benemerito.

Ha ricoperto prestigiosi incarichi a livello nazionale: nella stagione sportiva 2003/4 è componente del Settore Tecnico Arbitrale (Modulo perfezionamento comunicazione-marketing) e dalla stagione sportiva 2004/05 a quella 2008/09 è componente il Settore Tecnico Arbitrale (modulo studio e documentazione).

A livello regionale è stato, dal 2009 al 2012, componente C.R.A. Toscana (Referente Osservatori Arbitrali)

Nel corso degli anni è stato insignito dei Premi Sezionali: Premio “Renzo Massai” (Anno 1972-1973), Premio “Ivo Pucciarelli” (Anno 2009-2010), Premio “Mario Vuat” (Anno 2011-2012).

Di Aldo Russo ci piace sottolineare non soltanto l’attività di notevole spessore che ha praticato prima come Arbitro e, successivamente, come Osservatore e come Dirigente ma, soprattutto, il suo tratto signorile, il suo modo affabile di rapportarsi con gli altri, il suo equilibrio, il suo buon senso, la sua capacità di trasmettere ed insegnare. Qualità, queste, che hanno sempre contraddistinto il suo modo di essere “Arbitro”, ovunque abbia avuto modo di svolgere l’incarico che gli era stato affidato.