IL Triplete è servito

“Torneo di Carrara”.

DI NUOVO NOIDI NUOVO CAMPIONI….IL TRIPLETE E’ SERVITO….

IMG-20140622-WA0000

21 giugno torneo di Carrara secondo Memorial Edoardo Muttini. Siamo i campioni uscenti e siamo chiamati a difendere il titolo conquistato lo scorso anno ai supplementari contro la sezione di Brescia.
Il piacere di andare non manca ma sembra difficile addirittura il passaggio del turno.

Numerose defezioni tra i titolari della formazione tipo e un girone di ferro con Firenze,Brescia e Valdarno non ci rendono ottimisti ma ormai è noto che nelle difficoltà tendiamo ad esaltarci e tiriamo fuori quel qualcosa in più che ci porta sempre al traguardo.
Appuntamento alle 8.15 e stranamente già alle 8.00 e pochi minuti i convocati sono tutti presenti…se il buongiorno si vede dal mattino..tutti in macchina e via alla volta di Fossone dove ci attende subito la sfida più dura con Firenze.

Contrariamente alle nostre abitudini partiamo subito determinati e concentrati e già al sesto lancio di Giulini per Cioce che non perdona ….e siamo 1-0. Passano ancora pochi minuti e Macovila si trova solo davanti al portiere…pallonetto…la palla non sembra mai arrivare in porta ma entra e siamo 2-0. Non crediamo ai nostri occhi …e neanche Firenze che inizia ad attaccare a testa bassa ma super Ghelardoni chiude la porta e così partiamo con una vittoria.

Nella seconda partita incontriamo Novara (sostituta di Brescia spostata nell’altro girone) che sembra decisamente alla nostra portata ed infatti dominiamo in lungo e in largo senza però riuscire a segnare…in verità un gol valido lo facciamo con Giulini ma l’ assistente decide che Cioce e’ In fuorigioco e pertanto annulla. Finisce zero a zero. Poco male siamo ancora primi nel girone e la qualificazione non ci può sfuggire!

Pranzo veloce da atleti presso la struttura del bar e poi di nuovo in campo sotto un sole battente che rende tutto più difficile contro l ‘ostica Valdarno che vincendo con noi si qualificherebbe al nostro posto.Dominiamo anche questa volta,non corriamo pericoli ma siamo un po’ appesantiti ed è di nuovo zero a zero.Qualificazione raggiunta ma Firenze vincendo contro Novara ci toglie il primo posto nel girone.

Ci spostiamo al Covetta dove in semifinale ci attende Brescia smaniosa di prendersi la rivincita dello scorso anno. La squadra e’ stanca e soprattutto con pochi ricambi in confronto agli avversari che hanno praticamente due squadre…tutto e a nostro sfavore ma facciamo quadrato e ci carichiamo perché a questo punto vogliamo la terza finale consecutiva….Il primo tempo lo dominiamo ma non riusciamo a finalizzare…perdiamo anche Farsi per un colpo di caldo e Giulini per crampi…tutto sembra far pensare al peggio ma quando meno te lo aspetti un grande Ferrante si inventa il passaggio che non ti aspetti e Cioce non può che finalizzare…e’ il gol che piega le gambe agli avversari che riusciamo a contenere benissimo fino alla fine. Grande prova e finale conquistata.

Tutti in tribuna ad assistere alla altra semifinale tra Firenze e Carrara per conoscere la nostra avversaria. Partita nervosa che vede il pareggio di Firenze a pochi secondi dal termine e che quindi si risolve ai rigori.
Come avevamo iniziato al mattino…concludiamo di nuovo contro Firenze…quella Firenze che in molte occasioni ci ha dato enormi dispiaceri e che temiamo possa ripetersi.
I ragazzi sono allo stremo delle forze…Giulini e’ dovuto andare via…Noi ci proviamo ma sappiamo che sarà durissima anche perché Firenze ha messo dentro i due migliori calciatori che al mattino non erano arrivati.
Maurizio fa di necessità virtù e schiera Ghelardoni, Covassin, Tenuta, Gionfriddo, Catalano, Mannocci GM, Farsi, Marino, Macovila, Cioce Barsanti con Ferrante, Stridi e Petrarolo pronti a dare il proprio contributo partendo dalla panchina. Arbitra Chiffi di Padova, una garanzia!

Firenze parte subito forte e ci mette leggermente in difficoltà prendendo anche una traversa. Ma non ci scoraggiamo e di li in poi è un assolo pisano con Gionfriddo che prende per mano la difesa, Marino e Macovila che danno il 200 per cento e Farsi che si trasforma nel miglior Castelli, corsa, grinta, tiro, tutto ciò che non aveva avuto al mattino lo riserva tutto per la finale. Abbiamo la partita in pugno e puntuale su azione di Macovila arriva l’assist perfetto per Tobia che non può sbagliare e ci fa esultare.
Il secondo tempo e’ tutto di sofferenza e sacrificio ma riusciamo anche a sfiorare in più occasioni il raddoppio senza correre praticamente pericoli.

Dopo ben 4 minuti di recupero arriva finalmente il fischio finale …DI NUOVO NOI..DI NUOVO CAMPIONI…IL TRIPLETE È SERVITO!!!
Tre vittorie consecutive su 5 edizioni, zero gol subiti, miglior cannoniere Tobia… di più non potevamo fare… gioia immensa per Carlo che ci teneva tantissimo a ripetere la vittoria dello scorso anno e per tutta la squadra che ha fatto il massimo dando il massimo. Bravi ragazzi !!!!

CLICCA SULLE IMMAGINI SOTTO PER INGRANDIRLE