test
Home Blog

MAURIZIO SISIA E’ IL NUOVO PRESIDENTE!

0

E’ Maurizio Sisia il nuovo Presidente della Sezione Arbitri ‘Renato Gianni’ di Pisa.

58 anni di età, arbitro dal 1986, assistente scelto della Polizia Municipale di Pisa ed appassionato di biliardo, Maurizio ha debuttato nel campo di Cascina nella gara di Esordienti Cascina – Freccia Azzurra. Dopo quindici anni di attività, ha attaccato il fischietto al chiodo transitando nel ruolo di Arbitro Fuori Quadro, diventando così Osservatore Arbitrale nel 2001

Assiduo frequentatore della vita associativa sezionale, presente in tutte le iniziative promosse dalla Sezione, è sempre a contatto con i giovani tanto che nel 2004 viene nominato Allenatore della squadra di calcio Sezionale. La conduce per ben per 10 anni, ottenendo grandi successi come l’indimenticabile Torneo di Venturina (correva l’anno 2005) dove Pisa si aggiudicò l’ambito Trofeo vincendo il “Triangolare” finale, diretto dall’amico e collega livornese Luca Banti appena approdato alla Serie A, contro Firenze e Livorno.

Contestualmente si dedica con passione alla nuova veste di Osservatore nella quale raggiunge risultati di prestigio culminati con la promozione, prima alla C.A.I. nella stagione 2001-2002 e successivamente approdando alla C.A.N. D nel 2003-2004 dove rimane per ben 5 stagioni sfiorando d’un soffio la promozione alla C.A.N. C.

Pur impegnato con continuità in questa attività a livello nazionale, riesce sempre in questi anni a non far mancare il supporto alle giovani leve in qualità di Consigliere Sezionale, ruolo che ricopre per ben 11 stagioni sportive.

Chiusa la parentesi da Consigliere, durante la decorsa stagione sportiva, comincia a maturare l’idea di candidarsi alla Presidenza di questa Sezione, idea che pian piano si concretizza, tanto che, confortato dalla vicinanza e l’affetto di molti colleghi, rompe gli indugi e presenta la sua candidatura.

Arriviamo dunque al 18 Dicembre 2020, giorno della Elezione.

Le votazioni – che si sono svolte on line – giungono con alcuni mesi di ritardo rispetto a quanto previsto a causa della pandemia, interessando tutte le Sezioni d’Italia chiamate al voto.

Dopo 4 anni di conduzione di Alfredo Fiamingo, per la prima volta nella sua lunga storia, la Sezione deve scegliere tra le due candidature eccellenti di Paolo Braccini e Maurizio Sisia.
Durante i previsti interventi programmatici dei due candidati, non sono mancati i momenti di emozione, specialmente quando sono state ricordate le scomparse recenti ed improvvise di Carlo Pampana, Gennaro D’Archi e Calogero Crista, associati che hanno contribuito con forza negli anni alla valorizzazione tecnica ed associativa della Sezione.

Al termine della loro esposizione e dei successivi interventi spontanei effettuati da alcuni associati, si sono svolte le procedure di voto che hanno decretato la vittoria di Maurizio con 94 preferenze a 72.

Maurizio, al termine della proclamazione ufficiale, ha ringraziato con profonda commozione tutti gli Associati, manifestando quindi l’orgoglio di poter guidare e rappresentare fin da subito la nostra Sezione e indistintamente tutti gli Associati: “In qualità di Presidente della Sezione Aia di Pisa, dopo 35 anni di attività nella quale ho dato tutto me stesso, concentrerò i miei sforzi nella crescita dei giovani Arbitri e nella preparazione di coloro, spero tanti, che vorranno avvicinarsi a questa difficile ma anche avvincente attività, con l’obiettivo di portare sempre più in alto il blasone della nostra gloriosa Sezione”

Programma allenamenti

0

Gli Allenamenti, salvo cambiamenti che verranno comunicati tempestivamente, si svolgono nei giorni di Martedì, Mercoledì e Venerdì alle ore 18 presso il campo scuola (Piazzale dello Sport, PISA).

Assegnato a Michele D’Alascio il Premio Nazionale”Massimo Impieri”

0

Ecco che un altro Premio si aggiunge alle bacheche dei nostri Associati e, di conseguenza, a quella della nostra Sezione di Pisa.

E’ con orgoglio che oggi parliamo del riconoscimento ricevuto da Michele D’Alascio col Premio Nazionale “Massimo Impieri”, Agente scelto della Polizia di Stato e Arbitro della Sezione Arbitri di Sapri, tragicamente comparso il 7 Luglio 2013 a soli 34 anni e al quale è intitolata la Sezione Arbitri di Sapri.

Dal 2014 Il Premio viene dunque annualmente assegnato in ambito nazionale ad un Associato A.I.A. “che abbia manifestato gli stessi valori che caratterizzavano Massimo ed essersi distinto per l’impegno sociale”

Per comprendere ancor più l’importanza del Premio, basta ricordare che a Massimo Imperi, nel 2014, l’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano conferì la Medaglia d’Oro al Valore Civile alla memoria con questa motivazione: “memorabile esempio di spirito ed altissimo senso del dovere, spinti sino all’estremo sacrificio”.

Sappiamo bene che questo Premio, oltre ad inorgoglire la nostra Sezione, non fa altro che confermare quanto già sappiamo del nostro Michele che, dopo aver condotto la nostra Sezione per 12 lunghi anni, e continuando tuttora a dare il suo prezioso contributo nella crescita dei nostri ragazzi, ha sempre mostrato qualità uniche in termini di vicinanza, solidarietà, spirito di condivisione e supporto che profonde nelle innumerevoli attività di impegno sociale che da anni porta avanti con grande passione.

 

Tra le varie, basti ricordare la Donazione del sangue ed il volontariato presso la Casa Circondariale “Don Bosco” di Pisa. Dopo ben 94 Donazioni di sangue, è impegnato in prima persona nella diffusione delle informazioni relative alla necessità della cultura del dono. Settimanalmente si reca presso Parrocchie, circoli, Società sportive, Scuole per fornire informazioni circa l’importanza della donazione del sangue come atto volontario, anonimo, periodico, gratuito e responsabile.

Presso la Casa Circondariale “Don Bosco” di Pisa cura personalmente l’attività sportiva – e non solo – della popolazione detenuta femminile e maschile, per conto dell’A.N.S.Me.S. (Associazione Nazionale Stelle Palme e Collari d’Oro al Merito Sportivo del CONI e del CIP), in qualità di Presidente del Comitato provinciale pisano. Molteplici le attività organizzate e realizzate: nel Reparto Femminile Corsi di Pallavolo della durata di tre mesi con la presenza di un Allenatore federale, Triangolari di Pallavolo con la partecipazione anche di atlete esterne, incontri tra detenute e studentesse sul tema della detenzione.

Nel Reparto maschile: tornei di calcio a cinque, Corsi per Arbitro di calcio con la preziosa collaborazione della nostra Sezione Arbitri, Corso di Tecnica calcistica con un Allenatore federale. A giorni inizierà anche un corso di Fotografia. Progetti, questi, che intendono beneficiare persone che vivono situazioni di disagio, nella consapevolezza che l’attività ricreativa e sportiva riveste un significato positivo sotto il profilo del consolidamento e lo sviluppo dei rapporti con la comunità esterna, nonché per il trattamento e la promozione della qualità della vita penitenziaria.

“Sono profondamente onorato di ricevere questo riconoscimento” ci dice Michele D’Alascio “che rappresenta una testimonianza importante della dedizione che dedico quotidianamente in favore della collettività, grazie anche al sostegno indispensabile dei miei collaboratori e amici che mi supportano in queste iniziative. Il volontariato non è certo uno strumento per appagare esigenze ed interessi personali. Al contrario, aiutare gli altri è risultato per me fonte di grande soddisfazione perché so di impegnarmi per una causa in cui credo veramente. Aiutare, poi, quelli che vivono situazioni di particolare disagio, mi ha fatto anche crescere in tutti i sensi, come persona, socialmente e mi sento meglio ogni giorno di più. Nel mio piccolo, per ciò che riesco a fare con le mie forze, sono fiero di risultare quasi un modello di dedizione e accoglienza dell’altro e in ogni condizione e di essere testimone di questo stile di fare volontariato per incidere, ove possibile, anche nel contesto locale. Ogni persona ha la responsabilità sociale nel costruire la propria comunità, il volontario la interpreta con lo stile del servizio e con la forza della sua presenza”.

La cerimonia di premiazione avrà luogo lunedì 10 Giugno p.v. nella splendida cornice di Acciaroli (SA), alla presenza di Dirigenti A.I.A., Rappresentanti delle Forze dell’Ordine, Autorità istituzionali e sportive.

Premio, questo, che gratifica non solo la meritoria attività sociale di Michele D’Alascio ma, di riflesso, costituisce un riconoscimento anche per questa Città, per la nostra Sezione Arbitri, per il Gruppo “Fratres” e per l’A.N.S.Me.S.

 

Antonio Murgia salva la vita a un motociclista

0

Un giovane motociclista salvato dall’arbitro. È accaduto sabato 25 maggio in provincia di Lucca, quando Antonio Murgia, associato di origini sarde cresciuto nella Sezione AIA di Tortolì e da diversi anni appartenente alla Sezione di Pisa, si stava recando insieme agli assistenti arbitrali Marco Argiolas e Stefano Dore verso il Comunale di Vorno (LU) per dirigere il Play-Off di Terza Categoria girone B tra la squadra locale e la Folgore Segromigno.

Lungo il tragitto si sono imbattuti in un motociclista a terra esanime dopo un incidente con un’autovettura. Così Murgia, senza pensarci un attimo, è sceso dalla macchina e ha letteralmente salvato la vita al giovane praticandogli un massaggio cardiaco. Nel frattempo, i due assistenti hanno avvisato il ‘Pronto AIA’ che sarebbero arrivati in ritardo al campo sportivo.

Abbiamo chiesto al protagonista se si sentisse pronto a condividere questa esperienza che la terna arbitrale non aveva certo previsto nel suo briefing pre-gara ma non per questo si è fatta trovare impreparata grazie alla freddezza dell’arbitro originario di Girasole (NU).

Antonio, prima di tutto congratulazioni. Vi siete resi conto immediatamente della gravità della situazione? “Mancava all’incirca un quarto d’ora all’arrivo al campo e, giunti in prossimità di un incidente, ci siamo accorti che vi era una persona a terra. Sono sceso immediatamente dalla macchina e non potevo non rendermi conto subito della situazione. Il motociclista non respirava e non si muoveva. Vi era un versamento di sangue dal casco, semidistrutto. La moto stessa era distrutta e non vi erano defibrillatori nelle vicinanze, così ho deciso di praticargli un massaggio cardiaco, aprendogli la tuta”.

Quindi hai fatto tutto da solo? “Sì. Ovviamente ho chiamato il 118 rimanendo sempre in contatto con i medici. Una volta giunta l’ambulanza della Misericordia ho lasciato il ragazzo, che nel frattempo si era un po’ ristabilito, nelle mani del medico. Lo abbiamo ripreso per i capelli”.

Cosa avete provato in quei momenti? “Siamo rimasti emotivamente scossi dalla scena che ci siamo trovati di fronte. È difficile spiegare a parole la situazione nella quale ci siamo imbattuti. Una volta che ci siamo assicurati che la situazione si fosse normalizzata abbiamo proseguito per la nostra strada, andando a fare il nostro lavoro di arbitri”.

Qual è stata la reazione dei dirigenti delle due squadre al vostro arrivo al campo? “Uno dei dirigenti della squadra di casa è Stefano Bianchi ed è il fratello di Riccardo Bianchi, ex assistente della CAN A e attuale Componente del CRA Toscana. Perciò sapeva già tutto e ci ha dato la possibilità di fare il sopralluogo sul terreno di gioco e il riscaldamento senza alcuna fretta. Anche dalla squadra ospite abbiamo ricevuto la massima collaborazione. Alla fine abbiamo iniziato la partita quasi in orario, con soli venti minuti di ritardo”.

Come è stato scendere in campo dopo un’esperienza simile? “Sono arrivato alla gara con la testa sgombra. Fortunatamente ero riuscito a mettere da parte ciò che era accaduto, anche grazie ai miei colleghi che mi hanno rincuorato. Ci siamo detti ‘cerchiamo di farla nel miglior modo possibile’ ed è venuta fuori una bellissima partita. Nonostante tutto ci siamo divertiti”.

Il tuo intervento è stato provvidenziale. Come avevi appreso determinate competenze? “Ho fatto parte degli operatori del 118 a Pisa per diverso tempo. Essendo un soccorritore di secondo livello ho avuto modo di imparare come agire prontamente in queste circostanze. Al di là di quell’ambito non mi era mai successo di dover intervenire ma sono riuscito a mettere in pratica gli insegnamenti ricevuti. Ho avuto sicuramente lucidità e sangue freddo e mi ha aiutato tantissimo anche il fatto di essere un Sottoufficiale di Marina”.

Come riesci a conciliare tutte queste attività? “Sono arbitro di calcio dal 1992. Nel frattempo mi sono arruolato all’età di 19 anni e sono ancora in servizio. Ovviamente ad un certo punto ho dovuto fare una scelta tra la possibilità di arrivare ad arbitrare ad alti livelli ed il mio lavoro. Ho scelto di dedicare la mia vita alla forza armata ma non ho mai trascurato l’attività arbitrale. Arbitro di calcio, Sottufficiale di Marina e soccorritore sono attività correlate: richiedono esperienza, serietà e preparazione sotto tutti i punti di vista”.

Cosa ti dà la forza per continuare ad arbitrare? “Ancora oggi, all’età di 47 anni, continuo a correre e mi alleno tre volte a settimana più la partita. O meglio, le partite: quando c’è bisogno scendo in campo sia il sabato che la domenica. Arbitro qualsiasi gara dal settore giovanile alla Seconda Categoria, sarebbe bello fare l’esordio in Prima!”.

Ad Antonio Murgia vanno le più vive congratulazioni da parte del Presidente dell’AIA Carlo Pacifici, del Comitato Nazionale dell’AIA, del Presidente del CRA Toscana Tiziano Reni e di tutti gli associati.

 

Supplemento on-line della rivista “L’Arbitro”
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989

A Pisa il XII Trofeo Ivo Puccialelli!

0

Il 01/05/2024 la nostra Sezione ha organizzato il XII torneo di calcio a 5 regionale (con la partecipazione straordinaria di @aiaseregno) intitolato alla memoria di “Ivo Pucciarelli” 💙

Dopo la scomparsa di Ivo Pucciarelli del 7 Aprile 2000, il Consiglio Direttivo Sezionale si è preoccupato immediatamente di allestire alcune iniziative che ricordassero il “Presidentissimo” per sempre tra cui il Trofeo di Calcio a 5 riservato agli Associati, intitolato al suo nome.
Dopo l’edizione del 2003 il C.D.S. decise di farlo disputare con cadenza biennale per alternarlo con altre iniziative a livello regionale.
Nelle prime edizioni parteciparono quasi esclusivamente le Sezioni della nostra Regione, mentre in quelle successive ne aderirono altre provenienti da ogni parte d’Italia tra cui Collegno, La Spezia, Macerata, Marsala, Milano, Parma, e quest’anno, Seregno, Sezione di appartenenza del nostro ex-associato di Pisa Massimiliano Licitra.

La squadra allenata dal mister Andrea Arturi e guidata dal capitano Artil Macovila si è battuta sotto la pioggia e con grande qualità ha trionfato per 3-2 in rimonta nella finale contro Firenze

Una giornata di sport e divertimento che ha unito oltre 250 associati nel ricordo di Ivo!

 

Ciao Salvatore

0

Ieri 26 Marzo, ci ha lasciati il nostro amico e collega Salvatore Perri per complicanze dovute ad un grave incidente auto avuto il 2 Marzo scorso.

Sessantatre anni, originario di Soveria Simeri (CZ) si è trasferito a Pisa, città dove ha lavorato fino a pochi anni fa come viceispettore di Polizia.

Arbitro dal 7 Aprile 1984 (avrebbe “compiuto” tra poco 40 anni di vita associativa presso la nostra Sezione) transita Fuori Quadro nel 1999, mettendosi subito a disposizione come Osservatore all’OTS nel quale permane fino ad ora.

Collega di esperienza e assiduo frequentatore della Sezione per lungo tempo, ha dunque avuto modo di veder crescere praticamente tutte le nuove leve che negli ultimi 25 anni hanno intrapreso il percorso Arbitrale nella nostra Sezione, riuscendo a dispensare sempre con passione e rispetto i dovuti consigli.

Dai Colleghi della Sezione di Pisa, dal Presidente Maurizio Sisia e da tutti i Consiglieri va alla famiglia un sentito abbraccio nell’accompagnarlo nell’ultimo viaggio verso la sua terra natia dove domani alle ore 15:00 si terranno i funerali, nel ricordo di una persona straordinaria, sorridente e schietta che rimarrà immutato nel tempo!

Per ricordare il collega ed amico Salvatore, abbiamo deciso di ricordarlo il 27 Aprile con una messa a lui dedicata che verrà celebrata dal nostro amico Don Claudio Bullo.

Ciao Salvatore, e che la terra ti sia lieve.

 

 

Cinque nuovi debutti!

0

Lo scorso fine settimana altre quattro “nuove leve” hanno preso in mano per la prima volta il fischietto, debuttando nei nostri campi provinciali:

 

Gioele Fiaschi, nipote del nostro ex-Presidente Carlo, a Pisa ha diretto il 18/02 alle ore 10:30 la gara Porta a Piagge-Pol Monteserra di Giov. B xxx

Daniele De Martino a Putignano ha diretto il 17/02 alle ore 16:00 la gara Ospedalieri-Folgor Marlia di Giov.B

Elia Paolicchi a Pisa ha diretto il 17/02 alle ore 18:15 la gara Freccia Azzurra-Luccasette di Giov. B

Marco Plaia a Oratoio ha diretto il 17/02 alle ore 15:15 la gara Scintilla-Fornacette di Giov. B

Cristiano Paolicchi a Pisa ha diretto il 18/02 alle ore 9:30 la gara Porta a Lucca-PisaOvest di Giov. B xxx

 

Grande la soddisfazione dei ragazzi che nella RTO di Lunedì 19 Febbraio hanno potuto presentarsi ai colleghi della Sezione e raccontarci la loro bellissima esperienza.

Stessa soddisfazione espressa dai colleghi Tutor Giovanni Equi, Michele Chericoni, Massimo Guazzini, Daniele Scarsella e Antonio Barbati che li hanno seguiti al debutto e proseguiranno nelle prime giornate per accompagnarli nell’inizio della nuova attività!

Un grosso “in bocca al lupo” a i nostri ragazzi per un futuro pieno di nuove soddisfazioni dal Presidente Maurizio Sisia, dal Consiglio Sezionale e da tutta la Sezione Arbitri di Pisa.

 

Benvenuta Livia!

0

Ieri sera alle 23:12 è nata Livia Palermo! Figlia del nostro collega associato Roberto Palermo e della nostra collega ed amica della Sezione di Livorno Martina Corsini.

Dal Presidente Maurizio Sisia, da tutto il Consiglio Direttivo e da tutti i colleghi della Sezione le più grandi felicitazioni a Roberto e alla mamma per aver raggiunto il traguardo più importante della vostra vita!

Lutto in Sezione

0

Il Presidente e il Consiglio Direttivo della Sezione di Pisa partecipano al dolore di Alberto Catastini per la perdita dell’amato padre Giampaolo.
I funerali avranno luogo Martedì 23 Gennaio alle ore 10:00 nella chiesa i San Michele degli scalzi.

Due debutti… speciali!

0

Di seguito una breve intervista ai nostri quattordicenni Lorenzo Di Carlo e Luigi Pilone, giovanissimi arbitri in forza alla nostra Sezione dal termine della passata Stagione sportiva, che finalmente hanno potuto la i 23 e 24 Settembre scorsi effettuare il loro Debutto ufficiale come Arbitri.
In bocca al lupo ragazzi! E che la vostra esperienza in questo nuovo ruolo possa essere ricca di soddisfazioni!

 

Lorenzo di Carlo: “Parto dal raduno, ero molto emozionato, perché era la mia prima volta ed ero anche felice di partecipare a questo evento. E’ stato molto bello allenarsi insieme, fare i test atletici e fare i quiz regolamentari. Questo raduno mi è servito molto perché ho potuto apprendere tante cose da Arbitri molto più grandi di me e con molta più esperienza.
Il Lunedì seguente ,appena ho visto la designazione arrivarmi, ho visto quell’obbiettivo che cominciando il corso a Marzo sembrava lontanissimo porsi davanti a me.
Domenica mattina sono andato al campo insieme al mio tutor e durante il viaggio mi spiega come comportarmi in campo e fuori. Arrivati al campo ho sentito un po’ d’ansia ma appena ho finito di riscaldarmi ero già più sereno. Controllo le porte, faccio il sorteggio e si comincia, primo fischio ufficiale.
Durante la partita mi son divertito tanto, non ho pensato ad altro, e come in tanti mi avevano detto, correvo e fischiavo. Finita la partita ero molto felice poiché avevo appena raggiunto quello che era il mio obiettivo.
La sera stessa compilo il referto da inviare al giudice sportivo, e quindi posso considerare questa mia prima esperienza conclusa. Alla fine di tutto questo posso dire che l’arbitraggio e veramente una cosa fantastica e sono sicuro che questa era solo la prima di tante partite.”

 

Luigi Pilone: “Sono Luigi, ho 14 anni e ho superato l’esame da arbitro AIA ad aprile scorso.
Sin dal primo giorno di corso sono stato accolto a braccia aperte dagli associati della sezione AIA di Pisa.
Il 15 e 16 settembre sono andato in ritiro al centro Coni di Tirrenia dove abbiamo svolto quiz, test atletici, riunioni tecniche e molto altro.
Sabato scorso ho diretto la mia prima partita: è stata un’esperienza molto gratificante.
Mi sono divertito molto ed auguro a tutti di provare questa esperienza fantastica.”

Successo del Raduno OTS di inizio anno

0

Venerdì 15 e Sabato 16 Settembre si è tenuto con grande entusiasmo il Raduno OTS di inizio Stagione degli Arbitri della Sezione di Pisa. L’evento, organizzato presso il prestigioso Centro CONI di Tirrenia, ha visto la partecipazione oltre 100 Arbitri e osservatori della nostra Sezione.

L’obiettivo principale di questa riunione era mettere in contatto gli Arbitri e creare un’atmosfera di condivisione delle esperienze, delle sfide e dei successi che caratterizzano la professione arbitrale. Durante la prima giornata, alla quale sono stati invitati gli Arbitri selezionabili per le categorie Regionali e quelli che invece da poco si sono avvicinati al mondo arbitrale, sono stati affrontati vari argomenti di discussione, tra cui le ultime regole e direttive dell’Arbitraggio, illustrate da Marco Landucci, viceresponsabile nazionale del Settore Tecnico e le migliori pratiche da seguire sul campo dove i ragazzi hanno potuto comprendere al meglio i vari piazzamenti e spostamenti grazie ad esempi pratici preparati da Giovanni Equi insieme all’aiuto dei nostri Arbitri di punta regionali che in numerosi hanno partecipato, capitanati dai preparatori atletici Federico Cremone e Simone Cremonini.

Nella serata, ogni Arbitro ha avuto modo di effettuare un colloquio individuale con il Consiglio Sezionale, volto a conoscere al meglio le aspettative di ognuno sulla Stagione Sportiva in partenza e cercare di aiutare al meglio il singolo al raggiungimento dei suoi obiettivi prefissati, il tutto con il minimo comune denominatore della partecipazione associativa e al polo di allenamento.

Prima di andare tutti a dormire all’Hotel Floridia di Tirrenia, in vista dei test atletici del mattino seguente, un gioco di TeamWORK con tre domande che, in gruppo, hanno permesso di mettere in pratica le competenze acquisite durante le lezioni teoriche oltre alla conoscenza generale del regolamento. In palio una cena offerta dal nostro sponsor Sezionale “La Dabbe” di Pisa dell’amico Artil Macovila Questa competizione ha creato un ambiente informale e divertente, favorendo la creazione di nuove amicizie e il consolidamento dei rapporti tra gli Arbitri della Sezione di Pisa, nonché l’integrazione delle “nuove leve” con i ragazzi più esperti.

Il raduno, proseguito nella giornata di Sabato, è stato reso ancora più significativo dalla presenza di ospiti speciali, tra cui l’Arbitro di Serie A Matteo Marcenaro della Sezione di Genova e da sempre vicino alla nostra Sezione, Massimiliano Luporini del Settore Tecnico che ha illustrato la Circolare 1 di quest’anno e affrontato la parte dei Quiz regolamentari obbligatori per Arbitri ed Osservatori, oltre che il CRA Toscano col Presidente Tiziano Reni, Lorenzo Ciardelli e il nostro Paolo Braccini, che hanno condiviso le loro esperienze personali e fornito preziosi consigli ai partecipanti. La presenza di queste figure di spicco ha suscitato grande interesse e ha stimolato un vivo dibattito tra gli Arbitri presenti.

L’organizzazione dell’evento è stata resa possibile grazie a tutto il Consiglio della Sezione di Pisa che fin dal termine della Stagione sportiva passata ha fortemente voluto creare un evento di 2 giorni riprendendo il percorso interrotto… quasi 30 anni fa!  L’impegno e la dedizione degli organizzatori sono stati evidenti fin dall’inizio, e il successo e i messaggi ricevuti di ringraziamento da parte di molti dei partecipanti al raduno ne è la testimonianza.

“È stato un momento di grande unione e confronto tra gli arbitri della nostra sezione”, ha commentato Maurizio Sisia, Presidente della sezione di Pisa. “Un raduno per il quale mi sento di ringraziare con forza Roberto Palermo e l’intero Consiglio Sezionale col quale ho l’onore e il piacere di lavorare da oltre 3 anni con grande affiatamento! Siamo fieri di averlo organizzato e della partecipazione attiva dei nostri Arbitri. Questo evento ha dimostrato ancora una volta l’importanza di promuovere la formazione e la collaborazione tra gli Arbitri per alzare l’asticella della qualità dell’arbitraggio nella nostra provincia. In bocca al lupo a tutti i miei, ma soprattutto NOSTRI ragazzi!”.

 

 

Benvenuta Noemie!

0

Oggi è nata Noemie! Figlia del nostro collega associato Rony Rodes Mbouna Temfack.

Dal Presidente Maurizio Sisia, da tutto il Consiglio direttivo e da tutti i colleghi della Sezione le più grandi felicitazioni a Rony e alla mamma per questa nuova bellissima avventura!

Articoli più letti

I Magnifici 7!

  Sabato 16 Luglio nella splendida cornice del Bagno Laura a Tirrenia  abbiamo festeggiato i nostri magnifici ragazzi che quest'anno hanno ottenuto risultati incredibili a...